La conseguenza diretta delle Leggi eversive, che imponevano la soppressione degli enti religiosi e confraternite con la conseguente confisca dei loro beni, fu la causa della chiusura dell’Ospedale di Camaldoli, con la destinazione dei locali storici a Foresteria, nel periodo tra il 1866 e il 1934. Questo impose all’Antica Farmacia di rivedere i propri prodotti, oramai non più legati alla cura diretta degli ammalati ma all’accoglienza dei forestieri e dei pellegrini.  In risposta a queste nuove esigenze, i monaci sull’antica tradizione degli Speziali di Camaldoli hanno dato vita ad una vasta linea di prodotti cosmetici per il viso, per il corpo, per i capelli, di saponi e di profumi, confezionati nel moderno Laboratorio oggi spostato dai locali storici della Spezieria a quelli della Villa La Mausolea, antica fattoria camaldolese nella piana di Soci, dove si producono i vini in vendita anche presso presso l’Antica Farmacia.